Docenti

Luca Barra

Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Informazione, culture e organizzazione dei media

Professore associato all'Università di Bologna, si occupa di media, e in particolare di televisione. I suoi principali interessi di ricerca riguardano le culture della produzione e distribuzione tv, la circolazione internazionale dei contenuti mediali (e le loro mediazioni nazionali), la storia della televisione italiana, europea e statunitense, la serialità, i generi comici e umoristici e le evoluzioni dello scenario mediale contemporaneo. Su questi temi ha pubblicato quattro monografie, sei collettanee, sei numeri speciali di rivista e numerosi saggi in volumi e riviste. 

Filomena Caranci

Editor freelance

Si occupa soprattutto di editing, traduzioni dal francese e revisioni, progettazione e realizzazione di contenuti sia didattici che multimediali, spaziando dalla narrativa alla scolastica, dagli illustrati alla letteratura per ragazzi.

Rosaria Carpinelli

Agente letterario, titolare dell'agenzia “Rosaria Carpinelli Consulenze Editoriali”

Giovanna Cosenza

Professoressa ordinaria - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione UNIBO - Settore scientifico disciplinare: M-FIL/05 FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI

Laureata in filosofia, ha conseguito il dottorato in Semiotica sotto la direzione di Umberto Eco. Nel 2000 ha preso servizio come ricercatrice e oggi è Professoressa di I fascia presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna, dove insegna Semiotica e Storytelling, Semiotica dei nuovi media e Semiotica dei consumi. Dal 2012 coordina la laurea triennale in Scienze della Comunicazione di Bologna, dal 2013 è Presidente del Co.Re.Come Emilia-Romagna, che svolge funzioni di governo e controllo del sistema delle comunicazioni sul territorio regionale per conto di Agcom e del Ministero dello Sviluppo Economico. Fra le sue aree di ricerca, business writing, comunicazione politica, nuovi media. Fra le sue pubblicazioni più recenti, Introduzione alla semiotica dei nuovi media, Laterza, Roma-Bari, 2014, SpotPolitik. Perché la "casta" non sa comunicare, Laterza, Roma-Bari, 2012.

 

Adele D'Arcangelo

Professoressa associata - Dipartimento di Interpretazione e Traduzione - Settore scientifico disciplinare: L-LIN/12 LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE - Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Specialized translation

Professoressa associata all'Università di Bologna dal 2015, svolge ricerca nell'ambito della Lingua inglese e della Traduzione. I suoi interessi sono rivolti in particolare alla traduzione letteraria e teatrale, alle politiche editoriali e alla didattica della traduzione. Attualmente incentra la sua ricerca sui temi della Competenza interculturale nella didattica della traduzione e su Letteratura popolare e politiche editoriali.

Angelo Di Iorio

Ricercatore a tempo determinato - Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria UNIBO - Settore scientifico disciplinare: INF/01 INFORMATICA

Luca Domeniconi

Vicedirettore generale presso ibs bookshop Italia

Ha studiato presso la facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano.

Dopo aver lavorato cinque anni presso librerie indipendenti milanesi, entra nel gruppo Feltrinelli ricoprendo i seguenti ruoli: 

-          Direttore della libreria Feltrinelli di via Manzoni a Milano; assistente alla direzione delle librerie; coordinatore nuove aperture;

-          Direttore vendite delle librerie; responsabile sviluppo nuovi format. 

Dal 2011 entra nel gruppo Messaggerie ricoprendo i seguenti ruoli: 

-          Direttore generale librerie Melbookstore;

-          Vicedirettore generale Ibs.it;

-          Direttore commerciale Ibs.it. 

Fa parte inoltre del Comitato didattico della Scuola per Librai Umberto ed Elisabetta Mauri.

 

 

Riccardo Fedriga

Professore associato - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione UNIBO - Settore scientifico disciplinare: M-STO/08 ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA

Gian Arturo Ferrari

Gian Arturo Ferrari (1944) ha perseguito per un certo tratto una doppia vita. Da un lato l’insegnamento universitario, come professore di Storia del pensiero scientifico presso l’Università di Pavia. Dall’altro l’apprendistato editoriale, prima con Edgardo Macorini alla Est Mondadori, poi per un decennio come stretto collaboratore di Paolo Boringhieri. Editor della Saggistica Mondadori nel 1984, direttore dei Libri Rizzoli nel 1986, rientrato in Mondadori nel 1988, con il 1989 ha scelto infine l’editoria libraria come propria unica vita e si è dimesso dall’Università. Direttore dei Libri Mondadori nei primi anni novanta, è stato dal 1997 al 2009 direttore generale della divisione Libri Mondadori. Dal 2010 al 2014 ha presieduto il Centro per il libro e la lettura, presso il ministero dei Beni e delle Attività culturali. Dal 2015 al 2018 è stato vicepresidente di Mondadori Libri. È editorialista del “Corriere della Sera”. è autore del libro Libro (Bollati Boringhieri, 2014). Ragazzo italiano è il suo primo romanzo.

Daniele Fiasca

Direttore Tecnico Arnoldo Mondadori Editore

Nato a Milano nel 1960, laureato in Ingegneria Elettronica all’Università di Padova, con un Master in Business Administration al C.U.O.A., si è occupato nel tempo di tematiche organizzative, qualitative, industriali e distributive in vari settori, dalla componentistica ai beni di consumo, sino all’Editoria, sia nel settore periodici che in quello dei libri.

In qualità di Direttore Tecnico di Arnoldo Mondadori Editore, si occupa attualmente delle operations e quindi di tutto il flusso produttivo dei magazine Mondadori, dal pre-press alla stampa.

È Direttore di Mondadori Portfolio, banca immagini, Digital Asset Management e Agenzia Fotografica del Gruppo Mondadori.

È anche Direttore della Logistica per Press-di (Distributore Nazionale di stampa quotidiana e periodica e Multimedia), sempre all’interno del Gruppo Mondadori, dove è responsabile del flusso distributivo dei prodotti, dal packaging ai trasporti.

 

Ernesto Franco

Direttore editoriale della casa editrice Einaudi

È nato a Genova nel 1956.

Si è laureato in Lettere presso l’Università della stessa città.

Dal 1984 al 1989 ha ricoperto vari incarichi presso la Casa Editrice Marietti di Casale (Genova).

Dal 1° gennaio 1990 al 4 marzo 1991 è stato Vice Direttore Editoriale presso la Garzanti di Milano.

Dal 4 marzo 1991 è stato editor della Giulio Einaudi Editore.

Nel 1994 ha curato il volume I racconti di Julio Cortazar per la Biblioteca della Pléiade.

Ha pubblicato, nei Coralli, Isolario, finalista ai premi “Procida Isola di Arturo” e “La cultura del mare” di S. Felice Circeo e vincitore del “Premio Mondello Opera Prima" e del “Premio Fiesole”.

Nel 1995/1996 ha tenuto un corso di scrittura creativa “Racconto e Romanzo” presso la Scuola Holden di Torino.

Nel 1999 ha pubblicato il romanzo Vite senza fine nei Coralli Einaudi. Ha vinto il "Premio Viareggio".

Da ottobre 1998 è Direttore editoriale della Einaudi.

È fra gli autori di Scena padre (Einaudi 2013) e Undici per la Liguria (Einaudi, 2015).

Adolfo Frediani

Responsabile dell'Ufficio Stampa di Feltrinelli

Adolfo Frediani è capo ufficio stampa di Giangiacomo Feltrinelli Editore. Ha iniziato a lavorare in Fondazione Mondadori ed è poi diventato responsabile dell’ufficio stampa del Saggiatore. Prima di Feltrinelli ha collaborato con l'agenzia Mara Vitali Comunicazione, con l’ufficio stampa di La7 e con diversi editori e festival. È stato consulente  per progetti digitali legati alla comunicazione, alla fotografia e all’editoria.

Paola Maria Carmela Italia


Paola Italia è nata a Milano e vive a Firenze. Ha insegnato alle Università di Siena, Roma "La Sapienza" e tenuto corsi nelle Università di Losanna, Sorbonne Nouvelle, Wellesley. Si è occupata di vari autori e tematiche dell'Ottocento e del Novecento, con una particolare attenzione ai problemi filologici e linguistici legati alle edizioni dei testi cartacei e digitali (Editing Novecento, Salerno, 2013, Editing Duemila, Salerno, 2020) e allo studio e all'edizione delle varianti degli autori (Che cos'è la filologia d'autore, scritto con Giulia Raboni, Carocci, 2021 (10ed.), tradotto nel 2021, What is authorial philology, Cambridge, OBP, 2021, disponibile in OA), tra cui Manzoni e Leopardi (Manzoni, Carocci, 2020 e Il metodo di Leopardi, Roma, Carocci, 2016). In ambito novecentesco si è occupata di Savinio (Il pellegrino appassionato, Sellerio, 2004), Bassani (Opere, Mondadori, 20012), Tobino (Opere scelte, Mondadori, 2007) e Gadda (Come lavorava Gadda, Roma, Carocci, 2017). Con Giorgio Pinotti e Claudio Vela è responsabile della nuova edizione Adelphi delle Opere di Gadda (Accoppiamenti giudiziosi, 2011, Eros e Priapo, 2016).

Giulio Lattanzi

È Direttore Generale di Touring Club Italiano dal 2018 e Amministratore Delegato delle Società operative del Gruppo. Touring Club Italiano è un’associazione privata senza scopo di lucro, che ha la missione di prendersi cura dell’Italia come bene comune, perché sia più conosciuta, attrattiva, competitiva e accogliente. Lo fa producendo conoscenza, promuovendo il volontariato diffuso e una pratica del viaggio etica, responsabile e sostenibile. 

Anna Maria Lorusso

Professoressa associata - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione UNIBO - Settore scientifico disciplinare: M-FIL/05 FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI

Laureata in Filosofia a Bologna con una tesi in Semiotica, ho poi fatto il Dottorato in Semiotica, diretta da Umberto Eco. Dopo l'assegno di ricerca, sono diventata Ricercatrice presso questo Ateneo, dove sono ora Professore Associato.

I miei interessi da sempre vertono sulla dimensione retorico-discorsiva della cultura: forme di narrazioni collettive, figure retoriche dominanti, modalità discorsive di stabilizzazione, cambiamento e traduzione di stereotipi e luoghi comuni.

Sono parte del gruppo di ricerca sulla memoria e i traumi culturali "Trame" (www.trame.unibo.it).

Sono attualmente Vicepresidente dell'Associazione Nazionale di Semiotica.

Giovanni Lussu

Grafico free lance

Grafico, è stato docente dell’Isia di Roma, dell’Isia di Urbino, del Politecnico di Milano, del Politecnico di Bari, della Sapienza di Roma, e dell’Università di Sassari. 

Dalla sua apparizione nel 1996, dirige la collana "Scritture" di Stampa Alternativa.

Tra gli autori di Farsi un libro (1990), ha pubblicato La lettera uccide (1999), Libri quotidiani (2003), Tebe dalle sette porte (2013) e Altri fiumi, altri laghi, altre campagne (2014).

 

Alberto Musso

Professore ordinario - Dipartimento di Scienze Giuridiche UNIBO - Settore scientifico disciplinare: IUS/04 DIRITTO COMMERCIALE

Matteo Pasetti

Professore associato – Dipartimento di Filosofia e Comunicazione UNIBO – Settore scientifico disciplinare: M-STO/04 Storia contemporanea

Laureato in Storia contemporanea all’Università di Bologna, ho poi conseguito il Dottorato in Storia dei partiti e dei movimenti politici all’Università di Urbino.

Per il corso di laurea in Scienze della comunicazione dell’Università di Bologna, insegno Storia delle comunicazioni di massa, Politica e media nel’età contemporanea, Storia del giornalismo.

I miei interessi di ricerca riguardono in particolare il movimento sindacale nel primo dopoguerra e la nascita del sindacalismo fascista; i rapporti tra fascismo italiano e fascismi europei; la circolazione transnazionale di progetti corporativi nel periodo tra le due guerre mondiali; la rappresentazione delle dittature novecentesche nelle esposizioni museali contemporanee; l’uso pubblico del passato nella comunicazione mediale di fine XX e inizio XXI secolo; i consumi culturali nell’Italia contemporane

Silvio Peroni

Ricercatore a tempo determinato - Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria UNIBO - Settore scientifico disciplinare: INF/01 INFORMATICA

Silvio Peroni ha un dottorato in Informatica ed è un ricercatore presso il Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria dell'Università di Bologna. È un esperto di markup di documenti e della descrizione di entità bibliografiche mediante l'uso di ontologie OWL. È uno degli sviluppatori principali delle SPAR (Semantic Publishing and Referencing) Ontologies ed è co-direttore dell'OpenCitations Project. Il suo lavoro sul Semantic Publishing è stato recentemente pubblicato da Springer Nature in un libro intitolato "Semantic Web Technologies and Legal Scholarly Publishing".

Matilde Delfina Pescali

Freelance grafica e servizi editoriali

Dal 2010 si occupa di progettazione dei contenuti, impaginazione e grafica per l’editoria. Dal 2015 collabora con lo studio Bunker di Modena, dove è designer e copywriter.

Paolo Tinti

Professore associato - Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica UNIBO - Settore scientifico disciplinare: M-STO/08 ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA

Professore aggregato all'Università di Bologna dal 2006, svolge le proprie ricerche nell'ambito delle scienze bibliografiche. Gli interessi scientifici gravitano intorno alla storia del libro e delle biblioteche in età moderna e contemporanea, e alla catalogazione del libro antico, con particolare riferimento a quello del primo secolo della stampa. Attualmente si occupa dell'editoria dell'Umanesimo e di Aldo Manuzio, di storia delle biblioteche benedettine, del rapporto tra il libro e i gesuiti prima della loro soppressione canonica.
Impegnato in progetti di ricerca nazionali e internazionali, collabora con università e società scientifiche europee.

Francesca Tomasi

Professoressa associata - Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica UNIBO - Settore scientifico disciplinare: M-STO/08 ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA

È professoressa associata di Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia presso il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna, dove coordina il Corso di Laurea Magistrale in Digital Humanities and Digital Knowledge (DHDK - https://corsi.unibo.it/2cycle/DigitalHumanitiesKnowledge/) e gestisce il Digital Humanites Advanced Research Center (DH.ARC - http://dharc.unibo.it/).

Dal 2017 è presidente dell’Associazione italiana di Informatica Umanistica e Cultura Digitale (AIUCD).

Si occupa di informatica umanistica (digital humanities) e, in particolare, della valorizzazione del patrimonio culturale attraverso teorie, metodologie e tecniche informatiche, nel solco dei sistemi di organizzazione della conoscenza.

Siede nel compitato scientifico delle riviste: «Umanistica Digitale», «Schede Umanistiche», «Bibliothecae.it», «Documenta» e «J-LIS».

È visiting researcher al DDH (Department of Digital Humanities) del King’s college di Londra.

È infine autrice di cinque monografie e curatrice di numerosi volumi, nonché responsabile dell’edizione digitale delle Lettere di Vespasiano da Bisticci (http://vespasianodabisticciletters.unibo.it) e referente scientifico del progetto Zeri & LODE (http://data.fondazionezeri.unibo.it/).