Destinatari

Il profilo professionale uscente, a chi è rivolto il Master, i risultati attesi

Il Master in Materiali e prodotti polimerici per il settore biomedicale è rivolto in particolare a laureati in chimica, chimica farmaceutica, chimica industriale, ingegneria chimica, ingegneria dei materiali, biologia, biotecnologia, ingegneria biomedica, interessati a una carriera professionale all'interno delle aziende della filiera biomedicale e delle lavorazioni annesse.

Consulta l'elenco completo dei titoli e dei requisiti di accessoil termine per l'invio delle candidature all'edizione 2022/2023 è fissato al 22 novembre 2022.

Profilo professionale

Esperti nella gestione delle esigenze produttive della filiera biomedicale

Attraverso un percorso teorico-pratico che abbina lezioni in aula ad approfondimenti in laboratorio, il Master prepara esperti e consulenti in grado di:

  • guidare le attività di laboratori di ricerca e sviluppo;
  • intervenire nella messa a punto di processi produttivi, sia su scala pilota che su scala industriale;
  • identificare gli obiettivi strategici di produzione dei prodotti biomedicali, con particolare riferimento ai dispositivi e ai componenti in materiali polimerici utilizzati in differenti settori sanitari;
  • gestire impianti di produzione;
  • coordinare le attività di caratterizzazione delle proprietà chimico-fisiche e meccaniche dei materiali polimerici attraverso la gestione di laboratori strumentali, occupandosi delle normative, dell'adeguamento e dell'aggiornamento della strumentazione;
  • eseguire le valutazioni di impatto ambientale e di sicurezza;
  • coordinare le attività di progettazione e produzione fino all'immissione del prodotto sul mercato;
  • gestire il controllo qualità e i reclami, garantendo l'assistenza alla clientela.

Risultati attesi

Competenze acquisite al termine del Master

Al termine del percorso, il partecipante avrà acquisito conoscenze e competenze riguardanti:

  • l’utilizzo dei metodi statistici per il controllo e il miglioramento della qualità, con particolare attenzione al controllo statistico di processo e all’analisi di capacità dei processi produttivi;
  • i fondamenti della chimica macromolecolare, necessari alla comprensione della correlazione tra struttura e proprietà dei materiali polimerici utilizzati in ambito biomedicale;
  • la progettazione del processo tecnologico di lavorazione più adatto a ottenere dispositivi in linea con le caratteristiche richieste;
  • i processi per modificare le proprietà chimiche e chimico-fisiche di superfici e interfacce, oltre alle tecniche per la loro caratterizzazione morfologica e metrologica e all’interazione superficiale dei biomateriali e ambiente biologico;
  • gli elementi basilari relativi ai processi di filtrazione e separazione a membrana;
  • i principi di base dei test di biocompatibilità in vitro e in vivo per studi di efficacia e di sicurezza;
  • le normative sui dispositivi medici per la validazione dei prodotti e per la registrazione CE / FDA;
  • la gestione dei processi, il project management e la gestione dei team.